close
Narcisisti e dolore: matrimonio perfetto

Narcisisti e dolore: matrimonio perfetto

Perché è rischioso innamorarsi di un “narciso”

Carissime donne se il vostro lui è super affascinante, intelligente, seduttivo, brillante, sicuro di sé, carismatico, attenzione potreste essere in serio pericolo. Per il vostro bene, cominciate a farvi qualche domanda….in mezzo a tanta luce potrebbe esistere un lato oscuro. Fate un esame di realtà e provate ad osservarlo con un po’ di senso critico. Vi è parso mai eccessivamente egocentrico, vanitoso, megalomane, bugiardo, incapace di ammettere una propria mancanza, forzosamente preoccupato delle apparenze, distante emotivamente? Ebbene se la risposta è si… attenzione: nel vostro letto potrebbe nascondersi un narciso. Il narcisismo è un disturbo di personalità in evidente incremento, e i narcisi traboccano dagli schermi televisivi, dai reality show e dalle pagine dei giornali.

Umberta Telfener, psicologa della coppia, docente alla Scuola di Specializzazione in Psicologia della Salute dell’Università La Sapienza di Roma ha pubblicato diversi lavori per chi volesse mettersi al riparo da tale pericolosissima personalità. Le donne infatti che si innamorano, si sposano o vivono al fianco di un narciso, sono destinate a sperimentare vissuti di profonda sofferenza, umiliazione, mortificazione e dolore. Il Narciso infatti sa essere un ottimo amico, disponibile e attento, un amante eccezionale. Sa riscuotere consensi. Ammirazione, stima , rispetto e vi farà sentire la donna più speciale dell’universo…..ma solo all’inizio. La luce è sempre una luce riflessa, che dura poco. L’emozione è simulata. Le parole convenzioni. Le performance sono uno show ove regna la finzione. Un uomo narciso difficilmente si coinvolge a fondo in una relazione sentimentale, sa ferire e può fare molto male. Il narciso infatti è molto abile nell’arte della mistificazione. Non ha mai colpe e sarete sempre voi ad essere accusate di mancanze e responsabilità. Ma si può smascherare un narciso? Certo la comunità social e virtuale nella quale viviamo ha rinforzato potentemente i modelli narcisistici. Apparire, mettersi in mostra, far parlare di sé, ottenere consenso, manipolare gli altri, sono considerati oggi fattori di successo.

Ma esistono precisi segnali che possono mettervi in allerta. Ipervalutazione e idealizzazione di sé sono per il narcisista una quotidiana e necessaria montatura per difendersi da una consistente fragilità interiore. Ma c’è un aspetto ancor più rilevante che vi consente di smascherare questo prezioso “gioiello”. Il Narciso è totalmente privo di empatia. Non è capace di assumere un punto di vista diverso dal suo. È emotivamente arido e davanti alla vostra sofferenza non batterà ciglio. Si mostrerà apparentemente coinvolto solo se gli è di qualche utilità, seguendo convenzioni socialmente accettate e non perché capace di comprendere realmente le emozioni che gli state trasferendo, perché il narcisista a causa della sua ferita d’amore, è totalmente incapace di amare. Vi mentirà, vi tradirà ripetutamente, per ritornare spesso sui suoi passi.

Le donne intrappolate in una relazione con un narciso si autoconvincono che se lui continua a tornare significa che tiene a voi, che è legato e che prova un sentimento importante anche se non vuole ammetterlo. Ma questo nasconde una profonda illusione. Né gli anni passati insieme, e nemmeno un figlio contano per il narciso, che avendo un immagine interna degli altri come negativi e rifiutanti, evita accuratamente ogni attaccamento. Il Narcisista è una persona che ama sé stesso prima di chiunque altro e, a volte, al posto di chiunque altro. Non è consapevole della sua incapacità di investire affettivamente sugli altri. Non cambia. Cambierà piuttosto vita, partner, città, pur di continuare a recitare la parte. L’unica via che avete per sopravvivere ad un narciso è …allontanarvi da lui per non cadere vittime della sua spirale di manipolazione.

Elisa Stefanati

Elisa Stefanati

Managing Editor, giornalista, psicologa e psicoterapeuta
Francesca Brambilla

Dare? No, ricevere!

brain

Il cervello è plastico. Aiutiamolo, che ci aiuterà!