Spesso le donne si domandano che cosa faccia scattare l’attrazione tra un uomo e una donna e quali siano gli elementi di seduzione femminili ad un primo sguardo.

Interpellati colleghi, amici, famigliari e conoscenti della redazione sulla domanda, riportiamo di seguito le risposte che hanno trovato maggiore riscontro. Va detto che il campione-non statisticamente significativo- era variegato per età, professione e attitudini, in età compresa tra i 20 e i 50 anni. Hanno risposto impiegati, personal trainer, insegnanti, liberi professionisti. Alcune risposte rivelano verità già note, altre più curiose. Partiamo dal fondo della classifica per svelare in seguito il podio del gradimento maschile sulle parti più intriganti della figura femminile. Mani, labbra, caviglie, piedi, capelli ed il modo di acconciarli compaiono, ma in un numero modesto di risposte. Significative e frequenti le risposte che mettono in primo piano l’importanza di portamento, atteggiamento e modo di porsi: la femminilità deve trasparire anche dal modo di camminare e di sorridere.

 

La scelta dell’abbigliamento per alcuni uomini svela molte informazioni sulla personalità di una donna, quindi uno sguardo veloce al look d’insieme consente agli uomini di carpire notizie sulla personalità di una donna. L’attenzione si concentra poi sulla forma fisica. Se le gambe catturano spesso l’attenzione maschile, alcuni uomini -in un solo sguardo soppesano il rapporto spalle-fianchi-fondoschiena e gambe. Attenzione anche al ventre: ormai lo sappiamo, gli uomini notano da subito i particolari del fisico, fra questi anche la pancia, e la prediligono piatta e ben conformata. Infine esistono dettagli che non sono immediatamente visibili ma che diventano oggetto d’attenzione per un altro senso oltre la vista, ovvero l’olfatto: ad esempio il profumo che avvolge una persona è importantissimo per attrarre o respingere verso qualcuno. Sul podio della classifica le curve: medaglia d’argento al fondoschiena e medaglia d’oro al decolleté che restano un evergreen.

Il seno femminile resta un elemento di seduzione importantissimo: praticamente un buon 90% del campione si concentra su questo particolare. Ma quali ragioni consce e inconsce enfatizzano questo particolare anatomico? Le preferenza maschile per un seno generoso sembrerebbe avere radici antropologiche e psicologiche. Simbolo di vita e di procreazione il seno rappresenta uno dei punti del corpo femminile che continua ad essere considerato fantasia di maggior attrattiva per un uomo. Un altro fattore pare avere radici antiche: la funzione evolutiva principale del seno è quella di allattare – ricordano il ricercatore scientifico Larry Young e lo scrittore Brian R. Alexander – e nell’uomo l’istinto di sopravvivenza si manifesta, fin dalla nascita, proprio con l’allattamento e la nutrizione. Sembrerebbe esistere anche un fondo neurologico a queste teorie, spiegato dai due esperti con il “legame dell’allattamento o il legame tra l’ossitocina e la dopamina, che è l’ormone della felicità”. Secondo lo psicoanalista Sigmund Freud le fantasie gratificanti avute da piccoli nei riguardi del seno materno, sembrerebbero indirizzare le preferenze da adulti. Infine donne massima allerta su un aspetto: solo tre risposte maschili riferiscono: viso ed espressione della “faccia”. E non è un dettaglio. Vuol dire che pochi uomini guardano il volto? Fonte importante di espressione di vissuti, sentimenti ed emozioni. Se il diavolo si nasconde nei dettagli… semaforo rosso! C’è di che meditare….Forse perché ogni persona è un tutto. Non una parte. O un pezzo. E sempre attenzione allo stile nella sua interezza e completezza. La seduzione è un mix di atteggiamento, intelligenza, fascino, carisma, personalità ben oltre la “grande bellezza di un corpo”. In una parola: consapevolezza!