close
Eserecizi fisici sotto l’ombrellone

Eserecizi fisici sotto l’ombrellone

Sotto un bel sole caldo, davanti ad uno splendido mare, non si ha voglia di fare assolutamente niente.

In vacanza giustamente si pensa a risposare, distrarsi e a dedicarsi solo alle cose futili come mangiare, bere e dormire. Paradossalmente però (sì, perché sembrerebbe un paradosso) si ha anche voglia di pensare al proprio stato di forma, si è più propensi a guardarsi e a pensare cosa fare per avere il proprio fisico più sciolto, meno goffo, più modellato e più sodo.
Infatti più che un paradosso è una contraddizione: in vacanza non si ha voglia di fare niente, ma si è più ben disposti a fare qualche cosa per il proprio fisico. Ciò che muove di più in estate è l’aspetto esteriore, essendo più spogliati siamo più motivati ad cercare di tonificare e modellare il nostro corpo.
Pettorali, addominali, cosce e glutei sono le parti che più interessano per migliorare il nostro aspetto. Allora senza esagerare nel cercare programmi esasperati per rassodare i muscoli, si possono fare una serie di esercizi sotto l’ombrellone mirati a questo obiettivo.

 

Esercizi in spiaggia
Foto di Luca Swich

Sfruttando il lettino prendisole che solitamente si usa (ma si possono fare anche a terra), possiamo eseguire un paio di esercizi per i pettorali: sporgendo con tutto il corpo fuori dal lettino, tenendo solamente i piedi sopra come appoggio e rimanendo sollevati grazie all’appoggio delle mani a terra, possiamo effettuare dei piegamenti sulle braccia cercando di arrivare con la fronte fino a terra per poi ridistendere le braccia. Questi piegamenti sulle braccia sono particolarmente intensi e quindi adatti più agli uomini. 3 serie da 10 per 3 volte a settimana sono un buon allenamento per raggiungere l’obiettivo di rassodamento sia dei muscoli pettorali che dei tricipiti. Le signore invece possono con l’aiuto di 2 bottiglie da 2 litri piene d’acqua, distendersi sul lettino e partendo con le bottiglie vicino al petto distendere le braccia verso l’alto. Espirare sempre nella fase di massimo sforzo, eseguire 3 serie da 10 x 3 volte a settimana. Rimanendo sul lettino, sdraiati all’incontrario con le gambe sullo schienale, mani dietro la testa e sollevare testa e spalle espirando senza strappi con la schiena. Eseguire 2 o 3 serie da 15 sempre per 3 volte a settimana. Sollevare testa e spalle fin dove si riesce in modo da allenare bene gli addominali. Sdraiati su un fianco sollevare la gamba tesa e leggermente indietro per tonificare gluteo e fascia laterale. 3 serie di 15/20 per parte sempre 3 volte a settimana. Rimanendo su un fianco, accavallare una gamba mantenendo tesa l’altra, sollevare l’arto teso con la punta del piede rivolta verso l’esterno. In questo modo coinvolgiamo i muscoli dell’interno coscia (adduttori). Anche questo è un esercizio blando perciò si possono eseguire 3 serie da 15/20 per 3 volte a settimana. Infine in piedi gambe divaricate effettuare degli affondi laterali, mentre a piedi uniti passare agli affondi frontali portando il ginocchio dell’arto rimasto dietro verso terra. 2 serie da 10 per potenziare le cosce (i quadricipiti) e nella fase di spinta i glutei. Eseguire sempre questi esercizi fisici nelle ore più fresche, ricordarsi di bere e di rimanere all’ombra dell’ombrellone.

Se si riesce a rispettare questo programmino, aggiungendo una sana camminata o nuotata, si può tornare dalle vacanze in ottima forma, più positivi e con maggior autostima!

Si possono apprezzare di più anche i piaceri della tavola, perché sentirsi più in forma porta anche a bruciare di più.

A Siracusa va in scena la Tragedia Greca

Il mio regno per un cannolo