Milano è grigia.

Milano ha la nebbia.
Ma non ha il mare.
Ti risucchia nel suo vortice di frenesia.
I milanesi vivono solo per il lavoro.
Poi però l’Unione Buddhista Italiana organizza un evento e

ti ritrovi sulle sponde della Darsena in una sera di fine Giugno.

Con te migliaia di persone.
C’è frenesia. C’è attesa (strano per i milanesi che vogliono tutto subito).
La Darsena è circondata. Tutti gli occhi sono su di lei.
I bisbigli dei presenti fanno da colonna sonora.
Qualche lanterna sfugge al controllo e si perde nel cielo blu, dove la luna regna solitaria.
Altre, invece, portano con sé, sulle acque del Naviglio, i desideri e le preghiere di chi, “seppur” trovandosi a Milano, è ancora capace di sognare.