close
Ischia: magia sospesa tra cielo e mare

Ischia: magia sospesa tra cielo e mare

susanna messaggio hotel sorriso ischia BE YONDER
susanna messaggio hotel sorriso ischia BE YONDER
susanna messaggio hotel sorriso ischia BE YONDER
susanna messaggio hotel sorriso ischia BE-YONDER
Giorgio Olivieri be yonder

Fondali turchesi, i profumi della terra campana sono solo alcune caratteristiche dell’isola. Ischia è una terra che conquista e fa sognare,  perché  ricca  di storia e d’arte.

Il castello Aragonese posizionato su un enorme scoglio è cantato da Ariosto. Abitato da Vittoria Colonna è il simbolo di quest’isola. Nel castello si respira un medioevo fantastico o il cenacolo rinascimentale. C’è la storia del mistero con cattedrali e chiese del cinquecento, che si vedono da più lati, catacombe affrescate, archi a volte, mura di ogni epoca, prigioni borboniche. Il silenzio del Castello parla, attraverso la sua architettura. Sembra un gigantesco libro di pietra. Dove la fretta non deve esistere. Infatti Ischia oltre al Castello ha il museo di villa Arbusto, la villa Colombaia di Luchino Visconti dove sono -per suo volere- anche le sue ceneri e dove ogni cosa ricorda il cinema e il teatro del maestro. Nei giardini della Mortella, in quelli di Ravino, nel museo civico del Torrione, in quello Diocesiano, si rispecchiano i segreti dell’archeologia. Le architetture imponenti, il rigoglio della natura, il fiorire dell’arte. La sera l’isola è ancora più magica ai giardini della Mortella , creati da Susana Walton con il marito, un compositore inglese.

Qui si vive il microclima umido, ombroso con la pittoresca raccolta di piante subtropicali, con grandi alberi, fontane e corsi d’acqua che si innervano fino alla collina, dal clima più asciutto, luminosa ed assolata, con piante mediterranee. Tra serre tropicali e voliere di pappagalli le note di concerti classici arrivano in tutta l’isola ospitando maestri , musici e turisti amanti del bel canto.

Dopo tante bellezze naturali la sera si sente parlare in tutte le lingue e da ogni dove la parola “squisito”.  A pronunciarla i turisti  russi, quelli  arabi ed anche i visitatori  cinesi,  che vengono deliziati dal ristorante Oasis  dove ogni genere di antipasto, primo e  secondo, è curato sia con i prodotti della terra che con quelli del mare. Si è attenti alla celiachia,  alle intolleranze e alle allergie , dove il maitre sembra un medico sapiente che  ti suggerisce piatti e combinazioni ideali. Frutta, gelati, dolci. Non è raro vedere tavolate di donne felici che pasteggiano dopo aver trascorso  pomeriggi benessere ideali.

Da Ischia Porto, dove il silenzio dell’hotel Pagoda ci fa rinascere, a Forio dove la sera l’hotel Sorriso vi può accogliere a ritmo di danze per tutti i gusti e le età. Ischia -ovunque la si gira- è un’isola felice e che guarisce. La sua acqua è curativa è miracolosa. Esiste la sorgente di Nitrosi dove- da tutto il mondo- la gente viene per curarsi bevendo l’acqua. Poi i fanghi, i massaggi terapeutici. Le terapie antalgiche. Da non perdere all’hotel Sorriso il percorso Afrodite, con docce sensoriali e cromoterapie. Vasche bollenti e ghiacciate e le mani professionalmente magiche, come l’isola, di Valerio: uno degli operatori della salute che il sorriso te lo fanno venire anche quando arrivi stanca e affaticata dal lavoro.

Susanna Messaggio

Susanna Messaggio

Editor in chief, Beyond PR

La valigia perfetta, niente panico né nervoso

Combatte l’affievolirsi della memoria leggendole il diario del loro amore