SIMA, Società Italiana di Medicina Ambientale – ONLUS avrà il suo ‘battesimo ufficiale’ il 24 Luglio prossimo in EXPO in occasione dell’evento intitolato “Il Cibo come Medicina”.

Ambiente è anche ciò che occupa gli spazi vuoti all’interno del nostro organismo: cavità buccale, esofago, stomaco, così come trachea, bronchi e polmoni. E quindi da considerarsi ambiente anche il cibo che mangiamo così come l’aria che respiriamo.

è questa la tesi del Prof. Alessandro Miani, Presidente della Società Italiana di Medicina Ambientale (SIMA) che ha organizzato per il 24 Luglio dalle ore 10.00 presso Expo Center l’evento “Il Cibo come Medicina”, in collaborazione con Fondazione Sviluppo Cà Granda e WWF Italia, e con la partecipazione di 34 relatori moderati da Paolo Del Debbio e da Susanna Messaggio. Con la Giornata Mondiale dell’Ambiente appena passata e nell’anno di EXPO – Nutrire il Pianeta, energia per la vita, parlare di ritorno alle origini per promuovere salute e qualità della vita è certamente la strada giusta.

Il Presidente della Società Italiana di Medicina Ambientale Alessandro Miani ha voluto radunare grandi esperti di nutrizione, Istituzioni, amministratori regionali e locali, associazioni, università, imprenditori e manager, per far arrivare alla società civile, alla popolazione, alla politica e alle Istituzioni nazionali ed europeedi un messaggio forte volto alla salvaguardia della Dieta Mediterranea che non è solo cibo sano, filiere corte, km zero e Made in Italy certificato, ma è anche e soprattutto uno stile di vita che, unitamente ad una alimentazione equilibrata e funzionale,  può garantire il mantenimento del benessere o il raggiungimento di uno stato di salute ottimale. Anche la FAO, recentemente ha lanciato il monito di salvaguardare la Dieta Mediterranea nei Paesi del bacino del mediterraneo, proprio per evitare che cibo sbagliato e stili di vita scorretti possano influenzare negativamente lo stato di salute di queste popolazioni ha concluso il Prof. Miani

Salvare la Dieta Mediterranea significa anche salvaguardare l’ambiente, valorizzare i territori, le loro tipicità e le tradizioni dei molti luoghi meravigliosi che costellano l’Italia.

Alla  giornata, patrocinata dal Ministero della Salute, Regione Lombardia, AIOP, da sette Atenei italiani e da numerose Istituzioni ed Enti nazionali, parteciperanno il Segretario Generale del Ministero della Salute, Dott. Romano Marabelli, alcuni Assessori di Regione Lombardia, tra cui Mario Mantovani, Massimo Garavaglia, Rettori di Università italiane tra cui Cristina Messa, Renato Lauro, imprenditori e top manager della sanità pubblica e privata Giancarlo Cesana, Marco e Lorenzo Miraglia, illustri accademici, medici e nutrizionisti, tra cui Michele Carruba, Luigi Bonizzi, Autorità istituzionali e politici, tra cui l’On. Mariastella Gelmini, Padre GiansandroCornolti, l’Imam YayiaPallavicini, il Presidente di Lega Consumatori, il Presidente di WWF Lombardia, Avv. Paola Brambilla e Sergio Passariello, Presidente della Mediterranean Academy of Colture, Tourism and Trade della Repubblica di Malta.