close
Un elogio all’omeopatia

Un elogio all’omeopatia

Uno sguardo alla medicina omeopatica, notizie e fatti per combattere la disinformazione

Si intitola Elogio della omeopatia il nuovo libro di Giovanni Gorga, profondo conoscitore della disciplina e presidente, dal 2015, dell’associazione di imprese di settore che operano in Italia, Omeoimprese. Sono circa undici milioni le persone in Italia che fanno ricorso a pratiche mediche non convenzionali o complementari, quali omeopatia, osteopatia, chiropratica, fitoterapia e agopuntura, ma vige ancora troppa confusione e ignoranza riguardo a ciò che esula dalla tradizione. Questo il presupposto da cui l’autore sviluppa il suo influente punto di vista: uno sguardo a 360°, per permettere a chi si trova ad affrontare scelte terapeutiche, per sé o per i propri cari, di avere un giudizio autonomo e competente. Non è sempre facile distinguere tra ciò che è provato e ciò che non lo è, tra falsi miti e una pratica medica consolidata da oltre due secoli.

Il lettore troverà tutte le informazioni sulla medicina omeopatica, a cominciare dalla sua storia. Il fondatore viene riconosciuto in Samuel Hahnemann, che nel 1806 pubblica La medicina dell’esperienza, trattato che conteneva già le basi dell’omeopatia, come il “principio dei simili”, l’idea che le malattie si curano con medicamenti che producono nel soggetto sano i sintomi caratteristici del morbo da combattere. Il libro di Giovanni Gorga si esprime sui principi costitutivi della disciplina, che aveva solidi sostenitori già nell’Italia borbonica; sulla distinzione tra unicisti e complessisti; sulla medicina antroposofica, l’omotossicologia. L’autore non vuole ignorare le controversie che hanno da sempre accompagnato la diffusione dell’omeopatia, anzi, le riepiloga per confutarle.  Prosegue con una fotografia della situazione industriale italiana e i motivi del ritardo normativo rispetto al resto d’Europa.

Giovanni Gorga approda alla medicina complementare nel 2004 e oggi è direttore affari istituzionali nell’azienda leader del settore. In questi ultimi anni è anche stato ideatore e promotore di molteplici iniziative per la diffusione della medicina omeopatica, ed è riconosciuto dalle istituzioni come interlocutore per la diffusione e lo sviluppo legislativo della stessa, in Italia e in Europa. Un esperto che ha sentito il bisogno di portare chiarezza sullo stato dell’arte dell’omeopatia nel nostro Paese.

Il testo è reso prezioso anche dalla prefazione del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin che scrive: “Quello che ci anima è la consapevolezza che si tratti di una questione di grande rilevanza sociale che può aprire a nuove opportunità di cura”.

Un libro per poter finalmente guardare in un modo diverso alla nostra salute.

Luca Celeghin

Luca Celeghin

Editor e Young Account

La tutela del Made in Italy agroalimentare ed il ruolo dell’Europa.

Giuliani

Patron Giuliani Cittadino Onorario nel Comasco