Una nuova disciplina per ritrovare benessere, elasticità, equilibrio, coordinazione ed energia

Una novità che l’Italia attendeva. Ora è arrivata. Parliamo di una  disciplina nata in Inghilterra dal coreografo e ballerino James d’Silva, di origini indiane,  personal trainer di Madonna, Trudy Syler e Gwyneth Paltrow. La personal trainer Laura Trevisani è stata nominata formatrice per l’Italia.

Anni di studio e pratica di varie discipline come lo Yoga, il Pilates, il Tai chi ed il Gyrotonic hanno spinto James d’Silva ad andare oltre, non trovando completezza assoluta in nessuno di questi allenamenti, che, pur nella loro validità, non davano al corpo quella funzionalità ed “intelligenza motoria” che lui cercava di trovare e raggiungere. Garuda è  una figura mitologica indiana che cambia forma a seconda delle funzioni che deve espletare ed infatti si tratta di  un importante  lavoro di stretching fasciale, all’insegna della fluidità, del ritmo, della flessibilità.

Il metodo è stato messo a punto in anni di studio e continua ad evolvere in sequenze nuove e sempre più funzionali. James d’Silva crede fermamente che l’esercizio fisico debba essere vario e creativo per poter sfidare in maniera equilibrata sia il corpo che la mente. La stasi, così come la ripetitività non offrono, nel lungo periodo, opportunità di potenziamento e sviluppo. Per questo motivo il repertorio Garuda è sempre in evoluzione ed espansione.

La macchina Garuda è un’evoluzione ed una sintesi stessa di tutte le macchine tradizionali del Pilates. Le sue dimensioni permettono l’esecuzione di originalissime e lunghissime serie di esercizi in progressione rendendo l’allenamento dinamico, senza pause. Il carrello splittabile è il particolare più originale e geniale dell’attrezzo che consente al corpo grandi possibilità in termini di mobilità articolare.

Progettata e realizzata personalmente da James per l’esecuzione di centinaia di esercizi originali ed altamente funzionali, la macchina Garuda offre allenamenti dinamici volti a sviluppare forza, resistenza, elasticità e coordinazione, senza trascurare la parte energetica legata alla respirazione.

Si sono già  rivolte alla pratica del metodo Garuda  celebrità del calibro di Sting, Madonna, Gwynet Paltrow e Trudie Styler

 

Una lezione di Garuda si presenta come una preghiera, come un flusso di movimenti con cambi di ritmo e dinamiche, con pause per accogliere le energie e permettere al mare energetico della vita di essere placato. Gli esercizi, le sequenze e le progressioni sono create rispettando e seguendo linee del corpo che sono linee fasciali ma anche energetiche: linee centrale, periferica, anteriore, posteriore e a spirale, punti che radicano, altri che elevano, il tutto per creare spazio dentro il corpo prima di iniziare ogni movimento e per usare lo spazio attorno a sè nell’esecuzione dei movimenti.

Lo spazio entro il quale si costruisce una lezione di Garuda è un vero e proprio viaggio spirituale dove si trova contatto con il proprio spazio interiore. L’obiettivo è quello di creare un corpo più forte e più lungo. Tutti i movimenti sono accompagnati dal respiro che deve essere usato come forza che guida. Ogni routine combina forza, flessibilità, resistenza e dinamismo.

Il repertorio comprende: GARUDA MATWORK (esercizi a corpo libero, programma base e programma intermedio-avanzato con sequenze in piedi) GARUDA ALLA SBARRA, GARUDA FOAM ROLLER, GARUDA CHAIR (tutta la lezione si svolge sopra uno sgabello e si presenta adatta alle persone in sovrappeso o in generale alle persone che hanno problemi di mobilità e di forza) ed infine il vastissimo repertorio di esercizi sulla MACCHINA GARUDA.

La prima in Italia a scoprire e a formarsi in questa disciplina, circa quattro anni fa è Laura Trevisani. Iniziando dal programma a corpo libero, Laura Trevisani ha  portato avanti la formazione completandola con la sbarra, il foam roller, la chair e l’ampio programma sulla macchina. Laura Trevisani è  l’unica istruttrice  in Italia ad avere macchine Garuda e ad offrire sessioni di allenamento su questa attrezzatura. La diffusione della disciplina Garuda ha avuto un impulso lo scorso anno in settembre quando la FIF, Federazione Italiana Fitness, ha ospitato James ed offerto agli istruttori italiani il primo corso di formazione tenutosi in Italia, personalmente tenuto dall’ideatore, James d’Silva.

Dal prossimo anno la parte della formazione base a corpo libero e base sulla macchina, nonchè un workshop del programma alla sbarra, saranno tenuti da Laura Trevisani, che dopo un lungo percorso di studio, è stata nominata formatrice per l’Italia. Laura Trevisani  insegna a Ferrara (attualmente presso la Palestra Terranuova) ed ha uno studio con le macchine Garuda e Pilates per le lezioni individuai e semi individuali, in centro storico a Ferrara, presso la struttura ricettiva d’eccellenza  Avanguardia Suite. E’ spesso anche ospite di studi Pilates o palestre per diffondere il metodo che si presenta come la nuova frontiera del fitness olistico. Il motto è OLISTICO-ORGANICO-DINAMICO. Una cosa molto interessante sono i retreats (ritiri), giorni dedicati al relax e alla pratica del Garuda che sono organizzati in Puglia alla Masseria Torre Maizza dove James è presente per quattro giorni, un paio di volte all’anno e, prossimamente, in Sicilia, tra Trapani e Marsala, a Villa Salinara.

Per informazioni su workshop, masterclass o corsi di formazione in Italia è possibile  visitare il sito internet www.garuda-italia.it, oppure il sito www.thegaruda.net