close
Toglietevi tutto ma non l’accessorio

Toglietevi tutto ma non l’accessorio

È diventato ormai un assioma: l’accessorio fa la differenza. Ecco tre realtà italiane che concretizzano questo principio.

Nella Milano della finanza e dei businessman, Adriana e sua figlia Martina si sono ritagliate un spazio dove poter coltivare la loro passione, la passione della famiglia Galli. Collane in resina e in pietra dura soddisfano la clientela che nel tempo con competenza e onestà si sono create e con cui hanno instaurato delle vere e proprie relazioni amicali. Vestono di preziosi accessori le donne che frequentano il laboratorio, ricordando loro che l’eleganza è, in primis, una questione di armonia nell’abbinamento ma anche con la propria personalità:

Acquistate non un gioiello/un capo per l’occasione ma un monile che esprima al meglio voi stesse in quell’occasione.

Così da quasi 20 anni (ricorrenza che festeggeranno il prossimo giugno) Adriana e poi mamma e figlia non solo lavorano alle due collezioni per i negozi, ma creano oggetti unici e personalizzati e si dedicano anche al recupero dei preziosi che magari hanno bisogno di essere rivisitati.

Adriana & Martina Bijoux
Adriana & Martina Bijoux
Orecchini di Adriana e Martina
Orecchini di Adriana e Martina
Collana di Alessandra e Martina
Collana di Adriana e Martina

 

 

 

 

 

Come è successo tra Adriana e Martina, così Alessandra Broggiato a Verona ha ereditato l’estro creativo dall’attività del padre e ha tracciato la sua strada aprendo in autonomia un laboratorio di creazioni artigianali. I temi floreali sono il cuore della lavorazione manuale (proprio quella di una volta, ci spiega) che insieme alle sue colleghe (tutte rigorosamente donne) sviluppano quotidianamente nelle più fantasiose varianti di accessori.

Susanna Messaggio indossa una creazione di Alessandra
Susanna Messaggio indossa una creazione di Alessandra
Creazioni di Alessandra
Creazioni di Alessandra
Creazione di Alessandra
Borsa di Alessandra

 

 

 

 

 

Questa artigianalità fonde la cura per il materiale, il rispetto delle tradizioni ed il senso del gusto, i punti cardine del Made in Italy che lo stilista Luca PaoloRossi ha voluto celebrare con un monile già di tendenza. Una forchetta simbolo dell’eccellenza del nostro paese nel settore del design e dell’agroalimentare. L’importanza di questo accessorio non si esplica solo in termini di moda, perché questo braccialetto ha anche uno scopo ben più alto, parte del ricavato viene infatti devoluta in beneficenza al CNRM, il centro impegnato nella ricerca e nella cura delle malattie rare. Non va, infatti, dimenticato che made in Italy è anche il cuore di noi italiani.

La forchetta di tendenza
La forchetta di tendenza
Susanna ed Emanuela con il monile
Susanna ed Emanuela con il monile
Luca PaoloRossi nel suo showroom realizza un capo su misura per Giorgio Olivieri
Lo stilista nel suo showroom Italian Luxury Handmade con il cliente Giorgio Olivieri

Valeria Gelosa

Valeria Gelosa

Blogger, videomaker and editing

Bonfire Night, il 5 novembre a Londra

Ad ognuno la sua tisana