L’inimitabile Arte Tessile Marchigiana dello stilista Luca Paolorossi ha regalato a Milano una serata all’insegna dell’eccellenza italiana.

Il fascino e lo stile della sartoria marchigiana non temono il confronto. E non si tratta solo di orgoglio nazionale. La qualità, la tradizione e l’abilità dell’arte sartoriale del distretto tessile marchigiano fanno parte di un patrimonio riconosciuto in tutto  il mondo, che non teme il confronto con l’omologazione industriale globalizzata. A porre la firma – su una serata d’autore il 15 Dicembre a Milano – lo stilista internazionale Luca Paolorossi che ha celebrato nel suo showroom l’eccellenza Italiana. Un evento pre Natalizio all’insegna di ciò che fa risplendere il Made in Italy nel mondo: fashion, design e tradizione gastronomica.

Lo stilista Luca Paolorossi interpreta l’Italian Style nel mondo, i suoi clienti in Italia sono Alessandro Preziosi, Giorgio Panariello, Cristian De Sica solo per fare qualche esempio. Un’artigianalità sartoriale che reca il sigillo di quattro generazioni: esperienza, abilità, eleganza e sensibilità danno vita a capi esclusivi che esprimono e interpretano l’universo maschile. Questo è “mestiere” quello di sapere coniugare tecnica sartoriale, Italian Style e guizzo creativo.

Luca Paolorossi nasce e lavora a Filottrano, il cuore industriale e manifatturiero della confezione da uomo. È qui che lo zio di Luca, Isidoro Garbuglia, agli inizi del ‘900 inaugurava la tradizione sartoriale di famiglia, trasmettendo di generazione in generazione la definizione ossessiva del taglio, la rigorosità nella scelta dei tessuti e nella creazione dell’abito, che gli valeva la fiducia dei notabili del Centro Italia.

Nel corso della serata celebrata presso lo showroom di via Ennio 6 a Milano, lo stilista ha voluto salutare la stampa Milanese con uno speciale omaggio nel campo dell’oreficeria: il monile 4-chetta. Un bracciale elegante, raffinato e coloratissimo che reinterpreta la posata da tavola simbolo di convivialità ed eccellenza gastronomica Made in Italy. Il braccialetto, ideato da Luca Paolorossi, infatti, è realizzato dai maestri orafi marchigiani, nell’ambito del progetto di valorizzazione della filiera artigiana e creativa delle Marche e viene distribuito  solo ed esclusivamente nei migliori ristoranti e in poche selezionate gioiellerie. (www.4-chetta.com). Nel corso della serata è stata inoltre presentata la nuova collezione del gioiello arricchita di preziose  gemme, broccati e velluti.

Se bello fa rima anche  con buono,  allora  si comprende il perché 4-chetta sia un monile con il  “cuore”: per ogni “4-chetta” infatti vengono devoluti 2,00 Euro al Centro Nazionale Malattie Rare e all’associazione Raffaello.

4-chetta
4-chetta

Nel corso della serata un’altra eccellenza Italiana ha reso omaggio allo stilista. L’azienda Italiana Phil Pharma di Paolo Ferrari  ha donato a Luca Paolorossi l’innovativo device ultrasonico Skin Up, un dispositivo antiaging che eroga un soffio di bellezza a base di acido Ialuronico. Un omaggio hi- tech rigorosamente personalizzato: Skin Up per Luca Paolorossi.

Luca Paolorossi e Susanna Messaggio e Paolo Ferrari
Luca Paolorossi e Susanna Messaggio e Paolo Ferrari

Spazio poi alla tradizione gastronomica Marchigiana, cui Luca Paolorossi non ha voluto rinunciare. Per lo stilista il Made in Italy è uno stile di vita da esportare nel mondo.  La serata ha permesso agli ospiti di gustare una prelibatezza marchigiana  in “Limited Edition”:  il Panettone alla Lacrima di Morro D’Alba realizzato dalla sapiente arte culinaria di  Boris Cugnoli e Sergio Vitaloni. La particolarità dell’impasto, che usa una  miscela di tre farine , burro ed ingredienti naturali privi di polveri idratate e prodotti surrogati;  è arricchita da una straordinaria farcitura che si tinge di viola rubino: una crema gelificata a base di Lacrima di Morro D’Alba, un vino autoctono di produzione marchigiana. Il segreto è quello di scaldare  per pochi minuti in forno il panettone che può così  raggiungere la temperatura ideale per fondere gli ingredienti in un tripudio di effluvi e sapori indimenticabili. Nel 2016 sarà possibile ordinare lo squisito Panettone in edizione limitata direttamente alla pagina Facebook Cugnoli & Vitaloni. Un’altra anticipazione da non perdere? Le Colombe alla ricotta e la pasta al Morro D’alba di prossima produzione.

Allo showroom di Luca Paolorossi , il 15 Dicembre, il Made in Italy ha incontrato l’eccellenza.

Boris Cugnoli e Sergio Vitaloni
Boris Cugnoli e Sergio Vitaloni
Panettone alla Lacrima di Morro D'Alba
Panettone alla Lacrima di Morro D’Alba