Mamme, papà, nonni e zii questo Natale attenzione a quel che mettiamo sotto l’Albero.

Esce oggi il rapporto OHIM, Office for Harmonization in the Internal Market, sui dati preoccupanti circa il fenomeno della contraffazione nel settore dei giocattoli. Se le cifre a livello europeo, un costo pari 1,4 miliardi di euro, e a livello nazionale, annualmente in Italia il 15,6% di perdita (in parole povere 201 milioni di euro) e il 14,4% in meno di posti di lavoro, indicano le pesantissime conseguenze del mercato del falso, ancora più gravi sono quelle che questo può arrecare alla salute del consumatore.

Come ricorda il presidente di Assogiocattoli Stefano Quercetti:

I giocattoli contraffatti sono certamente fuori norma e nella stragrande maggioranza dei casi per motivi sostanziali, perché prodotti con criteri che non rispettano le severe regole che sono state introdotte per far sì che i giocattoli con cui si divertono i nostri bambini siano assolutamente sicuri: chi introduce sul mercato giocattoli contraffatti lo fa per guadagnare disonestamente e la produzione a norma costa.

Un monito arriva anche da Mario Peserico, presidente di INDICAM, che ci invita a porre attenzione quando ci accingiamo a comprare un gioco, soprattutto quando lo facciamo online, luogo dove le insidie si nascondono e i controlli da parte delle Autorità competenti sono ovviamente molto più difficili.

Una notizia che sotto Natale con Santa Claus e i suoi folletti già all’opera ha sicuramente un’eco maggiore, ma anche in epoche normali non dobbiamo mai abbassare la guardia, soprattutto quando c’è di mezzo la salute dei più piccoli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here