TERME DI S.OMOBONO:UN OASI DI SALUTE

Una monografia del 1772 del dott. Giuseppe Pasta parla degli effetti su svariate forme di malattia. L’uso dell’acqua delle terme di S. Omobono ha provveduto a mirabili guarigioni. “ Le acque minerali d’Italia e la loro applicazione”, ( titolo di uno dei libri consultati) racconta cosa fare per metterci in forma. Parliamo di acque solfuree. La cura termale o crenoterapia è una terapia medica che utilizza come mezzo le acque minerali che con le loro caratteristiche chimico fisiche, sono dotate di proprietà terapeutiche: non è una cura sostitutiva di terapie farmacologiche , ma riesce a dare risultati clinici evidenti. L’effetto non è immediato, ma a distanza nel tempo successivo alle applicazioni, con la riduzione degli episodi di riacutizzazione delle patologie, della loro intensità e con un miglioramento della sintomatologia. Sono acque utilizzate per curare principalmente affezioni dell’apparato respiratorio e otorinolaringoiatrico( cure inalatorie, insufflazioni, politzer, nebulizzazioni) o dell’apparato dermatologico ( balneoterapia), quello gastroenterico e renale ( cura idropinica). Esercitando anche un’azione tonico –sedativa sul sistema nervoso, su quello endocrino, avendo anche un’azione su quello immunitario.

Il paesaggio incantevole della valle Imagna regala lentezza e respiri con profondità di pensiero. Sant’Omobono vanta “ VILLA DELLE ORTENSIE”, una residenza del 1800 restaurata e modernizzata nelle fasi successive. Un ambiente confortevole con cibi provenienti da coltivazioni biologiche e biochimiche. Tratti della costruzione in Stile Liberty si accoppiano ad una moderna palestra, un percorso salute e remise & forme, dove il direttore sanitario  dott. Oreste Zoldan, dopo un’accurata ed attenta visita, da indicazioni terapeutiche ad uno staff eccelso di uomini e donne affiatati verso il senso del benessere e la medicina naturale. Ma è il sig. Angelo Bonomelli, il proprietario, che interviene con la sua teoria e passione per la sua terra, dicendomi che tutte le malattie che finiscono con la parola “ ite”, come l’artrite, ad esempio, con i fanghi riescono a migliorare

Nicoletta la direttrice è dolce, attenta e racconta con amore questi luoghi. “ Le coccole di benessere” che si possono fare a tutte le età. Ci sono ospiti di tutte le latitudini e  provenienza. Il luogo è ideale per il benessere della coppia, si può andare con le  amiche, per prendersi cura di sé. Perchè oggi, questo concept è il vero must. Il personale è talmente educato e gentile che sembra di vivere in una favola. Così con il profumo delle ortensie, i putti, le fontane , le piscine e le rose che fanno sentire con il suo profumo, la presenza della Madonna del Santuario delle Cornamuse, regalano istanti di pura filosofia. Il Santuario è molto conosciuto, dove in una grotta dall’atmosfera magica, molti pellegrini da tutto il mondo, portano i pensieri che liberano al cielo, affinché la Madonna, possa accompagnarli verso un’energia diversa, che si trasforma in respiro pulito.