Milano – Al via la kermesse “MiArt” che si posiziona in modo strategico tra l’apertura della Triennale e il Salone del Mobile.

L’edizione 2016 del MiArt si pone come promotrice di un dialogo tra arte e design, come spiega il direttore artistico Vincenzo De Bellis:

Si respira un’aria internazionale ricercata anche nella selezione delle 154 gallerie, di cui quasi la metà proviene da 16 paesi da tutto il mondo. Infatti, l’attenzione del mercato internazionale sulla città di Milano sembra continuare, anche dopo Expo. È ora il momento dell’arte. Milano diventa così capitale dell’arte moderna contemporanea italiana, come ha dichiarato Corrado Peraboni, l’Amministratore Delegato di Fiera Milano:

Quest’anno viene, inoltre, inaugurata la nuova sezione “decades”: una serie di gallerie che propongono una panoramica del XX secolo per ognuno dei suoi decenni.