close
Pittoreschi paesaggi sulle coste di Imperia

Pittoreschi paesaggi sulle coste di Imperia

23 giugno 2016Imperia

Un viaggio tra natura e cultura sulle coste liguri

 

Una meta di vacanza poco conosciuta sulla riviera ligure di ponente: Imperia, città dalle due anime e dai due volti, Porto Maurizio ed Oneglia.

Porto Maurizio si snoda su una collina a picco sul mare con le sue costruzioni color pastello, magico scorcio su un tempo passato. Il centro storico si apre su un’ampia piazza in cui è possibile ammirare la bellissima e maestosa Basilica di San Maurizio, struttura in stile neoclassico realizzata tra il 1781 ed il 1838 su progetto di Gaetano Cantoni, tutt’oggi la più grande di tutta la Liguria. Di forte interesse il museo navale della città, allestito nel palazzo frontale alla basilica, ricco di reperti e curiosità sull’avventurosa e ardua vita degli uomini di mare nelle diverse epoche passate. Da Piazza del Duomo è possibile raggiungere Borgo Parasio attraverso i caratteristici carruggi liguri: in questa zona sembrerà di vivere nel passato fra antichi palazzi, scenografici paesaggi a strapiombo sul mare e piccoli gioielli artistici del luogo. Spiccano come perfetto connubio tra storia, arte ed architettura le Logge di Santa Chiara, edificate agli inizi del ‘700 con il sostegno del pittore ed artista Gregorio De Ferrari. Scendendo verso il mare si possono visitare gli altri storici borghi che compongono questa parte della città: Borgo Foce, in cui si trova ancora oggi un piccolo porticciolo per i gozzi (barche da pesca); Borgo Prino, caratterizzato dalle sue abitazioni dai colori vivaci disposte l’una accanto all’atra fronte mare; Borgo Marina, costruita intorno al porto, ha subito in anni recenti sostanziali interventi di ampliamento e valorizzazione ed ospita dal 1986 sulle proprie banchine la biennale internazionale delle Vele d’Epoca, appuntamento imperdibile di fine estate.

Nel 1923 Porto Maurizio viene fusa con Oneglia nel comune di Imperia. Questa parte della città e visivamente più moderna grazie al forte impatto dell’industrializzazione. Ne sono esempio lampante i resti delle Ferriere, stabilimenti siderurgici costruiti durante la prima guerra mondiale. Non stupisce trovare proprio qui il Museo dell’Olivo, simbolo della produzione e commercializzazione dell’olio d’oliva, attività di notevole rilevanza per la città. Per coloro che avranno la fortuna di visitare la città nella seconda metà di Giugno da segnalare la vivace e caratteristica festa di San Giovanni: una settimana di intrattenimento serale sul lungomare onegliese all’insegna di bancarelle, cibi tipici, attrazioni per i più piccoli e tanta tradizione.

Alcuni suggerimenti utili per i visitatori: scarpe comode per affrontare al meglio i caratteristici saliscendi di Porto Maurizio e una giacca a vento a portata di mano anche nei mesi più caldi.

Perche io? Bianca Brotto

Perchè io?

“SOGNO” DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE A FERRARA TRA GIOVANI E BANDIERE