close
Significato e simbologia dei colori nella comunicazione

Significato e simbologia dei colori nella comunicazione

Il colore riveste un importante ruolo nell’ambito della comunicazione, essendo in grado di esercitare un’azione complessa su chi lo osserva, sia da un punto di vista fisico, sia da un punto di vista psichico

Infatti la vista di un determinato colore non genera solo un’impressione attraverso una gamma di vibrazioni elettromagnetiche, ma ha delle ripercussioni anche a livello emotivo.

Gli studi effettuati nel corso della seconda metà del XX Secolo hanno dimostrato un forte legame tra le caratteristiche cromatiche dei colori fondamentali dello spettro magnetico ed il loro uso nel campo della comunicazione.  Questo perché ogni singolo colore assume dei valori simbolici e di reazione emotiva. Scegliere quindi i colori giusti nei messaggi pubblicitari, nei siti, nell’abbigliamento, nei loghi, nell’arredamento, costituisce un’opportunità di efficacia comunicativa. Addirittura da alcuni recenti studi pare che il colore destinato al prodotto possa avere un’influenza fino all’80% sulla scelta di acquisto.

Solitamente i colori caldi incidono sulla componente emotiva degli individui,  mentre quelli freddi hanno maggiore efficacia sulla sfera razionale.

Ecco una breve analisi dei colori maggiormente utilizzati in ambito pubblicitario:

Il rosso, colore caldo, rimanda ad idee di forza e dinamismo, oltre a simboleggiare vitalità e potere. E’ un colore utilizzato universalmente, essendo in grado di dare risalto al prodotto, qualunque esso sia.

Il blu viene associato a concetti di sicurezza, onestà e calma. E’ inoltre considerato simbolo del prestigio nonché l’emblema della notte e della magia. Insieme al Bianco, colore che esprime purezza e igiene, può essere associato al concetto di pulizia.

Il rosa, tonalità femminile per eccellenza, viene sovente  impiegato per sottolineare la dolcezza e la delicatezza di un prodotto.

Il giallo rappresenta il futuro, lo sviluppo e si associa al concetto di novità.

Il verde è il colore della natura, della fertilità ed evoca sensazioni di quiete, pace e serenità.

Il nero e l’oro, spesso combinati tra loro, creano un’atmosfera elegante e sofisticata.

Il viola può richiamare concetti di lusso ed esotismo, e viene spesso associato alla comunicazione in ambito new-age e spirituale.

Il marrone, infine, rappresenta la tradizione, la maturità, la terra. Rimanda all’idea di naturale, rustico, primigenio.

Da un’analisi effettuata, I migliori marchi per il 33% dei casi utilizzano il blu, il 29% il rosso, il 28% il nero e solo il 10% il giallo; i marchi che utilizzano al massimo uno o due colori sono la maggioranza (95%), quelli che usano più di due colori invece sono solo il 5%.

E le “tendenze cromatiche” nel Visual Design per questo 2016? La legge del Pantone regna sovrana, come sostiene Leatrice Eiseman, Executive Director di Pantone Color Institute:

 

I colori di queste ultime stagioni ci conducono in luoghi solari e fuori dagli schemi, dove possiamo essere noi stessi e rilassarci con sfumature più delicate e toni pastello, che creano un “effetto riposo” dalla vita caotica di tutti i giorni.

Flow Yoga: tra dinamismo e armonia

Viaggio nella Nursery del Parco Natura Viva di Bussolengo