close
Mercato delle farmacie 2016: performances positive per gli integratori

Mercato delle farmacie 2016: performances positive per gli integratori

Farmacie: il comparto chiude il 2016 con un fatturato a 25,2 mld. Andamento a segno più per  gli integratori.

Chiusura invariata per il mercato della farmacia targato 2016 con un fatturato pari a 25,2 miliardi di Euro

Il  finale di segno positivo dell’ultimo trimestre non ha permesso di recuperare le perdite del primo semestre. I dati positivi di fine anno (+1,2% nell’ultimo trimestre) dunque non sono sufficienti  a rovesciare la tendenza negativa del mercato dei farmaci etici, quelli con obbligo di ricetta, che chiude l’anno a 15,1 miliardi di euro, con un meno 1,1% rispetto al 2015 a fronte di consumi sostanzialmente stabili.

A segnare le performances migliori di segno positivo, è il mercato degli integratori che chiude il 2016 a 2,6 miliardi di euro (+6,6% rispetto al 2015), con crescite superiori all’andamento generale del segmento per i prodotti per l’apparato circolatorio, i preparati calmanti e i rimedi per tosse e raffreddore: tutti mercati che mostrano evoluzione a doppia cifra. Infine, malgrado la leggera contrazione dei consumi, tiene anche il mercato della cosmesi (+ 0,3%) e dell’igiene e la cura della persona (+ 0,1%). Per quanto riguardagli altri canali distributivi, si registra una “sofferenza” dei prodotti per la bellezza e l’igiene sia in parafarmacia sia negli scaffali della grande distribuzione organizzata. I dati  arrivano  dalle rilevazioni di QuintilesIms su un  campione continuativo e certificato di 8mila farmacie, distribuite su tutto il territorio nazionale.

 

A commentare i dati,  il vicepresidente di Federfarma Lombardia Paolo Vintani. “In merito all’andamento del mercato degli integratori , Federfarma ne è soddisfatta”.  Vintani non si limita ad una valutazione in termini economici  “l’intenzione è quella di  mantenere tale mercato all’interno delle farmacie  in quanto le vendita on line degli integratori rappresenta  un pericolo per la salute e la sicurezza dei cittadini”. E per quanta riguarda gli obiettivi del 2017 Paolo Vintani non ha dubbi: “Continueremo a monitorare la spesa farmaceutica territoriale, perché abbiamo dimostrato di saperlo fare ed aumenteremo tutte le iniziative in Farmacia volte a  riconfermare la fiducia del cittadino nel farmacista”.

 

Sul trend positivo degli integratori arriva anche il commento favorevole di  Roberto Valente direttore di Cosmofarma Exhibition, evento internazionale di riferimento per tutti gli operatori del settore farmaceutico. “Il mondo dell’integrazione alimentare –spiega il numero uno di Cosmofarma- sarà oggetto di massima attenzione anche  nell’edizione 2017 della manifestazione -che si terrà a Maggio presso Bologna Fiere- Cosmoforma ospiterà il 5 e il 6 maggio il Nutraceuticals Conference by Nuce. Due giorni di convegni scientifici rivolti a farmacisti, medici, biologi e R&D di aziende, focalizzati proprio sui temi della nutraceutica e dell’ integrazione alimentare. Cosmofarma analizzerà quindi l’intera filiera della nutraceutica– conclude Valente-  dalle materie prime al prodotto finito”. In questo ambito dunque alimentazione e stile di vita sempre più il  trend del futuro.

Luca Celeghin

Luca Celeghin

Editor e Young Account

L’Italian Lifestyle vince e convince

Raffreddore? Non ti temo più!