close
Cellfina®, la soluzione al problema della buccia d’arancia

Cellfina®, la soluzione al problema della buccia d’arancia

Una novità mondiale approvata da FDA per il trattamento della cellulite a boccia d’arancia

Il dramma della cellulite si ripropone per 14 milioni di donne in Italia (dati Istat).Con l’arrivo dell’estate molte  donne –e di tutte le età-   si sottopongono ad estenuanti sedute di palestra e dal medico estetico per affrontare il problema prima della temutissima prova costume. Secondo una ricerca Nielsen,  le donne Italiane sono le più preoccupate al mondo per questo inestetismo seguite da russe, spagnole e brasiliane. Ma da oggi c’è una risposta nuova, efficace e sicura ai nostri incubi: si chiama Cellfina, una novità mondiale approvata da FDA. La presentazione alla stampa, il 12 aprile a Milano a cura di  Merz Pharma Italia.

Pier Luca Bencini Specialista in Dermatologia

“Per capire come funziona Cellfina®”, spiega il dott. Pier Luca Bencini, Specialista in Dermatologia e Direttore Scientifico di I.C.L.I.D. Istituto Di Chirurgia e Laserchirurgia in Dermatologia di Milano, “è fondamentale sapere che nella genesi dell’inestetismo un ruolo chiave lo rivestono i setti del pannicolo adiposo, che nella donna sono perpendicolari alla cute e quindi, determinando una trazione verso il basso, danno origine alla cosiddetta “buccia d’arancia”, complicata naturalmente da cofattori quali la ritenzione idrica e l’aumento di spessore del pannicolo”. Cellfina®, grazie la metodo di subcision guidata, consente di recidere in maniera controllata questi setti fibrosi, con risultati garantiti e riproducibili e con efficacia e sicurezza approvate dall’FDA”. “Il Medico utilizza un ago sottile a una profondità di 6 mm o a 10 mm e grazie a una particolare piastra riesce a recidere i setti in maniera omogenea e alla stessa altezza”, spiega la dott.ssa Ginevra Migliori, chirurgo plastico e Field Clinical Specialist (FCS) Cellfina® in Italia, “Al termine la paziente ha solo un leggero edema, che si riassorbe nel giro di 5-6 giorni, e anche i forellini lasciati dagli aghi si cicatrizzano nel giro di pochissimo tempo”. La seduta dura in tutto meno di un’ora e richiede solo un’anestesia locale. Al termine, è sufficiente che la paziente indossi un paio di calze contenitive, per aiutare il riassorbimento del leggero edema che si risolve nel giro di 5-6 giorni, e anche i buchini lasciati dagli aghi si cicatrizzano nel giro di pochissimo tempo. L’efficacia e la sicurezza di Cellfina® sono dimostrate da uno studio pilota, condotto su un campione di 55 donne adulte con cellulite da moderata a grave che sono state sottoposte a un singolo trattamento, che ha dimostrato una riduzione degli inestetismi nel 100% dei casi (Global Aesthetics Improvements Scale), una percentuale di soddisfazione delle pazienti trattate dell’85% a tre mesi dal trattamento e del 94% a un anno. A due anni dal trattamento, la percentuale di soddisfazione dei pazienti sale al 96% e si attesta al 93% dopo 3 anni.

Ginevra Migliori Chirurgo Plastico

“Questo studio dimostra l’efficacia, la sicurezza e la mininvasività di Cellfina®, l’unico trattamento che in una sola seduta ambulatoriale garantisce miglioramenti visibili già pochi giorni dopo la seduta e tempi di convalescenza minimi”, precisa la dott.ssa Ginevra Migliori. “Il trattamento ha ottenuto l’approvazione FDA e il marchio CE in Europa per il miglioramento a lungo termine dell’aspetto estetico della cellulite, su glutei e cosce, fino a tre anni”. I dati di follow-up dello studio clinico presentati all’ultimo meeting della Società Americana di Chirurgia Plastica Estetica (ASAPS) dimostrano che a tre anni dal trattamento con Cellfina® il tasso di soddisfazione dei pazienti si attesta stabile, oltre il 90%. “Questo”, spiega il dott. Bencini, “dimostra come a distanza di 36 mesi non vi sia una modificazione del risultato ottenuto che rimane pressoché invariato. Ma una volta recisi i setti non si riformano, quindi possiamo dire che il risultato a tre anni è pressoché definitivo”.

Cellfina® è l’ultimo medical device sviluppato da Merz e, come ci spiega il dott. Ezio Frisa, ceo Merz Pharma Italia, “sottolinea l’impegno della nostra azienda a investire in ricerca e innovazioneper essere sempre accanto a chirurghi plastici, dermatologi e medici estetici  con soluzioni efficaci e sicure per soddisfare le esigenze dei pazienti”.

Nella foto in alto da sinistra Pier Luca Bencini Medico Chirurgo Specialista in Dermatologia, Michela Galimberti Medico Estetico, Bruno Bovani chirurgo plastico ed estetico,  Susanna Messaggio,  Ezio Frisa Ceo di Merz Italia, Roberto dell’Avanzato  specialista in chirurgia estetica e medicina estetica, Pier Luigi Canta chirurgo plastico, ricostruttivo ed estetico. 

(Articolo realizzato con la consulenza scientifica del dr Pier Luca Bencini, specialista in Dermatologia e della dr.ssa Ginevra Migliori Chirurgo Plastico, della dr.ssa  Michela Galimberti Medico Estetico, del dr Bruno Bovani chirurgo plastico ed estetico,   del dr Roberto dell’Avanzato  specialista in chirurgia estetica e medicina estetica, del dr Pier Luigi Canta chirurgo plastico, ricostruttivo ed estetico ).

Elena Sabino

Elena Sabino

Executive Editor, Giornalista e senior account

La Dieta del 5 di Evelina Flachi

Le perle della Costa azzurra