close
Asse cervello-intestino-pelle: esperti internazionali a confronto a Milano

Asse cervello-intestino-pelle: esperti internazionali a confronto a Milano

Forum scientifico da e crudo

Presso lo spazio e crudo di Via Savona 11 un forum scientifico sui ritmi circadiani

I ritmi circadiani dell’asse cervello – intestino – pelle, si tratta di connessioni  importanti tra tre organi essenziali per la salute dell’uomo. Si affronterà uno degli argomenti più affascinanti della biologia  e della medicina, il 13 giugno, a Milano, nell’ambito di un Forum scientifico che coinvolgerà esperti internazionali.  La piccolissima ghiandola pineale (il terzo occhio egizio, la sede dell’anima per Cartesio) nascosta nel centro del cranio, del peso di circa mezzo grammo, è responsabile di tutto il sistema di controllo delle cellule dell’organismo umano e animale. E’la ghiandola che controlla i ritmi del corpo, inducendo i tempi del sonno, del risveglio, della regolazione di molti meccanismi di autodifesa e crescita del corpo. Un ruolo fondamentale è svolto dalla melatonina che è una delle sostanze ancora poco conosciute dell’organismo: non serve, come banalmente si tende a dire, a far dormire o a ridurre i disagi del jet lag, ma ci aiuta a far vivere le cellule, a difenderci dall’attacco dei tumori, a sincronizzare molti meccanismi biologici. La melatonina è fondamentale per la vita dell’uomo, di tutti gli animali e persino del mondo vegetale (è alla base della regolazione della sintesi clorofilliana).

La ghiandola pineale è l’orologio centrale che sorveglia e rende sincroni miliardi di altri “orologi” posti in tutte le cellule del corpo.

Se l’orologio si rompe o si danneggia (a causa di danni ambientali o comportamentali) il corpo sta male e le conseguenze alla salute sono importanti. Il Professor Russel Reiter (Texas, USA), certamente il  più autorevole esperto mondiale di questo campo, autore di centinaia di pubblicazioni scientifiche pubblicate su riviste internazionali di altissimo impatto (è Editor della prestigiosissima rivista Journal of Pinealresearch, con 8.5 di impact factor) partirà proprio dalla funzione della ghiandola pineale e ci porterà attraverso le vie nervose nervose e cellulari di controllo verso gli altri organi. L’intestino è  il “secondo cervello del corpo”, spiega il professor Reudiger Hardeland,  (Gottingen, Germania) massimo esperto di cronobiologia e del microbiota intestinale (il sistema  di batteri e microoganismi che ci permette di assorbire gli alimenti, di difenderci dalle infezioni, di regolare il sistema immunitario). Il professore  Hardeland guiderà in questa seconda fase di viaggio spiegando le più innovative teorie scientifiche alla base della salute umana. Spiegherà perché la regolazione del microbiota è fondamentale, che la composizione dei miliardi di batteri  cambia a seconda dell’ora del giorno e che solo questo complessissimo meccanismo mantiene sano l’organismo. L’alterazione di questo mondo, spesso ancora provocata da comportamenti e abitudini sbagliate, è causa di gravi disturbi e malattie anche gravi come il tumore del colon. Altro che fermenti lattici! Da qui arriviamo alla pelle, l’organo più grande del corpo umano, la barriera che ci protegge dal mondo esterno, indispensabile per vivere.

Ogni cellula della pelle ha il suo “orologio” coordinato da quello centrale nel cervello.

Fabio Rinaldi
Fabio Rinaldi

Il Professor Fabio Rinaldi, dermatologo e consulente della ricerca farmaceutica Giuliani,  che da anni studia la regolazione del ritmo circadiano della pelle e dei capelli condurrà l’ultima tappa del viaggio.  La pelle (i fibroblasti) si protegge dai danni cancerogeni del sole e dai tumori cutanei anche grazie al lavoro della melatonina, che è secreta di notte al buio nel cervello, ma di giorno stimolata dalla luce nella pelle. Il controllo della morte cellulare, dell’invecchiamento cutaneo, quindi dalla salute alla bellezza deve tener conto del complicato asse neuro-intestino-cutaneo. Se cambia il ritmo del sonno, se si modifica il microbiota intestinale, la pelle si ammala, la pellicola di protezione batterica cutanea (il microbiota cutaneo) non difende più. I capelli, poi, che hanno un ciclo di vita ancora più complesso dipendono dalla regolazione dei cicli circadiani. Si spiegherà come mai possono cadere i capelli a una persona che altera i ritmi fisiologi, come per esempio ad una delle prime pazienti studiate che lavorava in Antartide per un centro di ricerca e che inevitabilmente era affetta da una grave caduta di capelli nel periodo di luce continua. O come mai la pelle si ammala e i capelli cadono se l’alimentazione è varia, ma si sbaglia la scelta dell’orario: certi cibi fanno bene assunti a pranzo e male a cena: è la base della crononutrizione.

Spazio e crudo, Via Savona 11 Milano
Spazio e crudo, Via Savona 11 Milano

La serata si terrà presso  lo spazio  e crudo in Via Savona 11,  un convivio d’autore, un laboratorio di idee ove  apprezzare il gusto dell’accoglienza,  la ricerca della purezza del cibo, dell’arte, della  materia e dei velluti preziosi. Il marchio e crudo è stato creato nel 2015 da Alessandro Agrati;  stylist –designer e fondatore del marchio Culti nel 1990.

 

Elisa Stefanati

Elisa Stefanati

Managing Editor, giornalista, psicologa e psicoterapeuta

Risolvere le disabilità acustiche? Con 3DTune-In è un “gioco” da ragazzi

Keope World al Ferrari Challenge di Monza