close
Prova costume? Non ti temo con i nuovi metodi contro la cellulite a buccia d’arancia

Prova costume? Non ti temo con i nuovi metodi contro la cellulite a buccia d’arancia

Il 22 Marzo Open Day Cellfina presso la clinica Juneco a Milano City Life: un’intera giornata dedicata alla procedura mini-invasiva approvata dalla FDA e a Marchio CE per il trattamento a lungo termine della  cellulite a “buccia d’arancia”.

La prova costume non è lontana ed è tempo di prepararsi adeguatamente all’appuntamento più temuto in particolare dalla popolazione femminile. Una parola su tutte è particolarmente odiata, un termine che suona come una minaccia: cellulite.La panniculopatia edemato- fibrosa o cellulite interessa 14 milioni di donne in Italia (dati Istat) ed è vissuta come un problema dal 90% di loro. Sino ad oggi nessun trattamento sul mercato, sia in ambito medico che chirurgico sia in ambito cosmetico, era in grado risolvere – a lungo termine – l’inestetismo che si manifesta con i fastidiosi “ buchi”  della cellulite.

Orange skin macro

Cellfina è il trattamento che  rivoluziona il modo di trattare questo inestetismo,  perché agisce sulle cause primarie della cellulite cosiddetta a “buccia d’arancia”, ovvero i setti fibrosi. I risultati sono garantiti e riproducibili a più di tre anni e con efficacia e sicurezza approvate dall’FDA, l’ente governativo americano per la regolamentazione dei farmaci e degli alimenti. Il 22 Marzo presso la clinica di medicina e chirurgia estetica Juneco presso City Life a Milano si terrà dalle 9:30 alle 20:00 un Open Day per esporre il metodo Cellfina a chiunque sia interessato e voglia prepararsi adeguatamente alla prova costume.

Fabio Caviggioli Chirurgo Plastico

Le informazioni medico-scientifiche di come funziona Cellfina nella giornata del 22 Marzo saranno fornite dal dott. Fabio Caviggioli insieme al personale dell’azienda Merz Aesthetics,  che illustrerà i contenuti tecnici del trattamento. “Grazie all’effetto vacuum, il metodo consente di eseguire una subcision guidata alla base dei setti fibrosi che rivestono il pannicolo adiposo – spiega il dr Caviggioli- e che nella donna corrono perpendicolari alla cute, determinando una trazione della stessa verso il basso che danno  luogo a quelle irregolarità e depressioni che chiamiamo “buccia d’arancia”. In passato sono stati proposti diversi trattamenti per il trattamento della cellulite,  ma oggi oggi la tecnologia d’avanguardia che rappresenta un modello efficace ,  predicibile  e che consente di trattare la cellulite con risultati duraturi, riducendo il  down time per la paziente e senza recidive è la tecnica di subcision guidata”. 

Cellfina Metodo

Cellfina è un trattamento che ha ottenuto l’approvazione dell’FDA americana, l’ente certificatore che ne garantisce sicurezza ed efficacia. Un metodo che ha il grande vantaggio di essere un  protocollo mini-invasivo. “La paziente in sintesi – spiega il dott Caviggioli– percepisce poco più di una puntura di un ago che si fa con una piccola anestesia locale e permette appunto di recidere queste fibre connettive che creano gli avvallamenti. In maniera precisa e predittibile e molto poco operatore -dipendente. Questo device  permette di eseguire la dissezione adeguata dei setti fibrosi. I tralci vengono spostati e questo ne impedisce  la ri-adesione. Occorre inoltre precisare che mini-invasivo non significa mini-risultato- tiene a precisare- in quanto il trattamento produce un miglioramento dell’inestetismo visibile dopo pochi giorni e duraturo negli anni”.

Open Day Cellfina presso Juneco

Al termine del trattamento la paziente presenta  solo un leggero edema, che si riassorbe nel giro di 10 giorni in base alla risposta biologica del paziente, e anche i micro fori lasciati dagli aghi si cicatrizzano nel giro di poco tempo”. La candidata ideale per il trattamento Cellfina è una donna con una pelle piuttosto elastica e una scarsa o moderata presenza di tessuto adiposo. La selezione della paziente avviene chiaramente dopo una accurata visita medica in cui si valutano gli inestetismi e si individuano gli avvallamenti da trattare con Cellfina.

 

Presso Juneco, una clinica all’avanguardia in termini di innovazione tecnologica, giornate aperte al pubblico come questa – spiega Cristian Sanson General Manager della clinica- hanno l’intenzione di avvicinare i pazienti alle tecnologie su cui Juneco è all’avanguardia sia in termini di innovazione tecnologica che per il know how dei professionisti. L’occasione giusta  per approfondire insieme curiosità e dubbi come in una tavola rotonda. Il nostro progetto ha come idea ispiratrice quella di utilizzare tecniche e tecnologie non invasive o mini invasive. Frequentare la clinica Juneco significa prendere parte a sedute con il medico che non interrompono la normale attività lavorativa quotidiana, l’appuntamento di lavoro importante o l’allenamento in palestra, tenendo sempre come obiettivo il’effetto natural look.

Clinica Juneco

Sarà possibile iscriversi on line all’open day Cellfina tramite il sito di Juneco.  Nell’ambito della giornata un medico chirurgo specializzato esporrà le informazioni relative al trattamento . Seguirà un consulto specialistico individuale, personalizzato, e gratuito durante il quale lo specialista di Juneco valuterà il quadro clinico specifico. Ogni iscritto avrà poi diritto al 15%  disconto sul trattamento Cellfina.

 

Per info: www.juneco.it

Elisa Stefanati

Elisa Stefanati

Managing Editor, giornalista, psicologa e psicoterapeuta

“SACRO E PROFANO – Le Arti tra ’500 e ’600” in mostra a Castrocaro Terme

RIGORE SVIZZERO ED ECCELLENZA ITALIANA: QUANDO LA SCIENZA CREA BELLEZZA