close
“Andar per sentieri”: escursionisti quintuplicati, il futuro è ecosostenibile

“Andar per sentieri”: escursionisti quintuplicati, il futuro è ecosostenibile

A Ischia cala il sipario sulla sesta edizione di “Andar per sentieri”, dal 20 al 25 aprile degustazioni e trekking a ritmo slow con turisti da tutto il mondo

Il futuro di Ischia è anche nel turismo ambientale. Si chiude con un bilancio straordinariamente positivo, testimoniato dai numeri dei partecipanti (quintuplicati rispetto allo scorso anno), la sesta edizione di “Andar per sentieri”, la manifestazione che promuove trekking e passeggiate alla scoperta dell’anima identitaria dell’isola verde per antonomasia, con appendici enogastronomiche e approfondimenti su geologia, biologia e antropologia di un territorio eccezionalmente bello e complesso.

L’evento, organizzato dalla Pro Loco Panza d’Ischia, dal CAI e dell’associazione Nemo, ha condotto escursionisti di più nazionalità (consistente il numero dei tedeschi, tanti gli italiani e non marginale la percentuale di ischitani desiderosi di conoscere la propria isola) e di tutte le età (la più piccola escursionista, Vittoria, ha poco più di un anno) tra i sentieri che si inerpicano sull’Epomeo, regalando scorci incantevoli sulle baie più belle dell’isola, già in passato apprezzate da Truman Capote e Henrik Ibsen.

Molti i percorsi “sold out”, tra i quali l’inedito sentiero dei Pirati, che – evocando gli echi delle incursioni saracene lungo le coste dell’isola – ha mirabilmente sintetizzato le due anime di Ischia, terra e mare, filo conduttore dell’intera manifestazione. Il percorso si conclude sulla spiaggia dei Maronti, dove pollo e patate vengono regolarmente cotti sotto la sabbia rovente, testimone della natura vulcanica del sottosuolo dell’isola. E ancora: da Serrara a Crateca, o sulla vetta dell’isola, dove – nell’ambito della manifestazione “Dal Monte Epomeo al borgo marinaro di Sant’Angelo. Un viaggio tra arte, musica, cultura e tradizioni”, il progetto del Comune di Serrara Fontana finanziato dalla Regione Campania – l’attrice Lucianna De Falco ha raccontato le storie dell’Epomeo.

“Siamo decisamente soddisfatti per il successo di “Andar per sentieri” – sottolinea Leonardo Polito, presidente della Pro Loco Panza – e ancor di più perché in questi giorni abbiamo avuto la piena conferma che la strada intrapresa, con la valorizzazione della bellezza naturalistica e paesaggistica di Ischia, sia quella giusta e ben si concili con la crescita di un turismo consapevole e di qualità, dal quale possono dipendere le sorti del nostro territorio. Chiederemo con sempre maggiore insistenza alle amministrazioni dell’isola una cura attenta della sentieristica, forti delle indicazioni sempre più chiare legate al boom degli escursionisti”.

“Ci è sempre più chiaro – conferma Emilio Giuseppe Di Meglio, assessore al Turismo del Comune di Serrara Fontana, il più coinvolto dai sentieri – che, avendo tutte le carte in regola per farlo, Ischia debba rivolgersi con convinzione a un turismo ambientale, mostrando il suo volto più vero, tra baie incontaminate e falesie a picco sul mare, boschi rigogliosi e vette da scalare”.

Foto di © Antonello De Rosa

Susanna Messaggio

Susanna Messaggio

Editor in chief, Beyond PR

La Cucina dei Saperi: nutraceutica in tour