Dal 16 al 23 giugno Milano ospita la settimana del benessere con eventi, workshop, talk e iniziative per celebrare l’attitudine allo stare bene nella sua più ampia accezione

Una intera settimana dedicata al benessere e ai suoi appassionati. Ma anche un’occasione per un confronto tra istituzioni, aziende e università sui temi della salute, della prevenzione e dell’invecchiamento della popolazione e come questi incidono sull’economia. E poi tanto intrattenimento, fitness, area kids e mamme con attività dedicate, pet therapy e gamification della salute. Tutto questo è healthtyude, la health week che parte ufficialmente domenica 16 giugno per raggiungere il suo clou nel weekend del 21-23 giugno.

“Healthytude nasce con il preciso intento di dare voce a uno dei settori più vivaci e in salute dell’economia, con prospettive di crescita interessanti nei prossimi due anni”, spiega Michele Budelli, Ceo di Campus Fandango Club,“Secondo gli ultimi dati disponibili, il benessere e la salute rappresentano la prima voce di spesa degli italiani ma, nonostante queste premesse, non esisteva un evento di riferimento per appassionati, istituzioni, aziende sanitarie che operano nell’ambito del wellness. Da qui l’idea di Healthytude, che celebra l’attitudine allo stare bene nella sua più ampia accezione.”

Tre le grandi aree tematiche in cui è suddiviso il palinsesto della settimana del benessere – body, soul & mind – per scoprire, attraverso talk, incontri motivazionali, lezioni e workshop, come costruire il nostro benessere attuale e futuro attraverso scelte di vita consapevoli e salutari, che coinvolgono l’uomo e l’ambiente.

“Iniziative come Healthytude contribuiscono a diffondere in maniera coinvolgente e divertente una cultura del benessere, che non significa solo prevenzione ma anche sana alimentazione, rispetto dell’ambiente, regolare attività sportiva, corretti stili di vita”, ha dichiarato l’Assessore Roberta Guaineri, che ieri ha portato a battesimo Healthytude durante la conferenza stampa di inaugurazione a Palazzo Marino, “Milano è una città con una spiccata vocazione al wellness e dove il concetto di prevenzione è entrato a far parte della cultura dei cittadini. Il grande plauso di Healthytude è quello di prendere in carico il benessere della persona a 360 gradi e offrire un’opportunità di confronto tra pubblico e privato.”

Tra gli appuntamenti in palinsesto, il 21 giugno presso lo spazio The Mall, istituzioni, aziende e università si confronteranno sui temi più rilevanti per la crescita del comparto: come città e aziende possono incidere sul benessere dei propri cittadini e lavoratori, quale impatto avranno i trend demografici e i mutamenti sociali sul sistema sanitario ed economico, come evolverà il mondo farmaceutico e quali opportunità saranno generate dalle nuove tecnologie.

“L’Italia è uno dei paesi più sani e longevi del mondo, con sette italiani su dieci che si dichiarano in buona salute” dichiara Alberto Girardi, Mediterranean Risk Advisory Leader di EY, “EY stima che la spesa sanitaria in Italia raggiungerà 180 miliardi di euro nel 2024 con un fabbisogno addizionale di salute pari a 26 miliardi di euro, di cui circa 16 miliardi verso il settore privato e assicurativo. All’interno di Healthytude, venerdì 21 giugno, organizzeremo una giornata in cui imprenditori, manager, ricercatori e accademici discuteranno dei temi più rilevanti per la crescita dell’ecosistema della salute, oggi incentrato sul benessere della persona più che sulla cura. Alla luce di questa evoluzione, EY lancia HealthEYness, il proprio modello innovativo a supporto di aziende e altri operatori del settore per sostenere la competitività e migliorare la qualità della salute.”

A garanzia dell’elevato valore scientifico dei contenuti del palinsesto Healthytude è un comitato scientifico di altissimo livello, presieduto dal professor Enrico Gherlone, Rettore dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano.

“Con Healthytude vogliamo mostrare a tutti la medicina del futuro che è smart, altamente tecnologica, con il paziente e la sua personal experience al centro del percorso di cura” spiega Paolo Rotelli, Presidente del

Gruppo San Donato, “Oggi, chi come noi fa sanità deve accompagnare il paziente nel corso della sua intera vita: con la prevenzione innanzitutto, con le cure più personalizzate e innovative e con l’impostazione di uno stile di vita che contribuisca a mantenere la salute nel tempo”.

“L’ambizioso obiettivo di Healthytude è diventare un appuntamento fisso e un punto di riferimento per tutte le persone sensibili al tema del benessere e un momento di confronto per gli addetti ai lavori. Il suo ruolo, quindi, sarà accrescere la consapevolezza di tutti sull’importanza di questi temi nella nostra quotidianità”, conclude Michele Budelli, “Il benessere è una scelta di vita, uno stato mentale e noi vogliamo essere i primi promotori di questo stile di vita virtuoso”.